Loading...

Vacanze a Hurghada

Vacanze a Hurghada

Categoria struttura
Prezzo

In questo periodo dell’anno non ci sono offerte disponibili per questa destinazione. Si prega di selezionare un’altra destinazione o modificare le impostazioni del filtro.

Vedi tutte le altre offerte per Hurghada

In questo periodo dell’anno non ci sono offerte disponibili per questa destinazione. Si prega di selezionare un’altra destinazione o modificare le impostazioni del filtro.

Vedi tutte le altre offerte per Hurghada

Esplora le migliori offerte al mare di questo mese!

Le spiagge di Hurghada

Hurghada è una città egiziana di recente costruzione, ma il suo porto di Myos Hormos era già conosciuto e apprezzato al tempo della dinastia tolemaica. Situata sulla costa del Mar Rosso, la località, fino agli anni Ottanta, è stata essenzialmente una cittadina di pescatori. In seguito, gradualmente, molte persone cominciarono a sceglierla come meta delle proprie immersioni e, grazie a ingenti investimenti europei e statunitensi, oggi è divenuta una delle destinazioni più apprezzate per le vacanze al mare in Egitto.

Se da una parte la città è affiancata dalla vastità e dall’aridità del deserto, dall’altra è bagnata dall’acqua chiara e brillante del Mar Rosso. Davanti alla sua costa si affacciano tante isolette, tra cui quelle di Abu Rimathi e Giftun (con l’affollata spiaggia Al Mahmya). Tali destinazioni possono essere raggiunte in poco tempo a bordo di barche a motore e, una volta giunti in zona, si possono ammirare la bellezza delle barriere coralline e i colori sgargianti dei tanti pesci che ne popolano le acque.

Hurghada è la meta ideale per gli amanti di windsurf e kitesurf, vela, snorkeling e immersione subacquea, tanto da classificarsi ai primi posti nella classifica dei luoghi più ricercati dagli appassionati di discipline subacquee. Le spiagge basse e sabbiose di Mangroovy Beach si rivelano infatti il terreno ideale per la pratica di tali sport. Le aree più indicate per lo snorkeling sono, nello specifico, Sharm el Naga, famosa per le sue scogliere rosse, Ras Disha, Makadi Bay, nota per i banchi corallini, e la spiaggia di Soma Bay, situata a circa 60 chilometri a sud di Hurghada. A Soma Bay è, inoltre, possibile rilassarsi nei numerosi centri benessere e divertirsi nei tanti locali che ne animano le serate.

Hurghada vanta anche due centri dedicati alle discipline acquatiche, divenuti due grandi punti di riferimento per gli appassionati. Uno è il Pro Center Tommy Friedl, che permette di usufruire delle attrezzature più moderne, rilassarsi al bar, fare acquisti nel surf shop e approfittare della collaborazione di uno staff sempre disponibile. Il laghetto artificiale del Centro, poco profondo e protetto dal vento, e le spiagge gestite del Pro Center rappresentano i luoghi ideali per prendere confidenza con gli sport d’acqua. Vi è inoltre il Diving World Hurghada, il primo centro immersioni italiano della zona, nato nel 1985 sul promontorio di fronte alle isole Giftun. Da qui partono ogni giorno le imbarcazioni per dirigersi nei punti di immersione più interessanti. Le escursioni sono adatte anche alle esigenze dei principianti e vengono talvolta organizzate di notte per vivere un’esperienza unica nel suo genere. Infine, per i più avventurosi, è da ricordare la possibilità di esplorare i fondali dell’isola Giftun, costellati di resti di imbarcazioni marine, da osservare attraverso gli oblò di un vero sottomarino.

Attrazioni e dintorni

Quando si trascorrono le vacanze a Hurghada, non si gusta soltanto la bellezza dei litorali e dell’acqua cristallina, ma si possono anche organizzare escursioni nell’entroterra per conoscere lo splendore della storia e della cultura egiziana. Una delle tappe fondamentali è Luxor, dove sono conservati i più grandi esempi di archeologia dell’antico Egitto, tra cui il tempio di Deir-El-Bahari, i colossi di Memnon e il tempio di Luxor. Il deserto stesso è disseminato di resti di antiche miniere e insediamenti romani, che possono essere ammirate in jeep o durante le escursioni in cammello.

Nonostante sia più distante, a quasi 6 ore d’auto o ad un’ora di aereo, è possibile raggiungere anche Il Cairo e visitarne le piramidi, la Sfinge, il Museo Egizio, le moschee e la Cittadella. Tra le mete delle uscite giornaliere si ricordano, inoltre, il parco Nazionale dell’Isola di Giftun, il porto e il mercato di Quseir, a due ore di distanza, e il monte Gebel Abu Dukhan, che si contraddistingue per la presenza di un minerale dalle tonalità rosacee.

Anche la città stessa di Hurghada custodisce aree di interesse, dalla piazza centrale alla chiesa ortodossa, dalla moschea al porto. La località egiziana si divide in tre aree: El Dahar, la parte storica con i tipici bazar e la moschea di Abd El Moneim Ryad; Sekalla, il settore più moderno e animato della città, dove si erge la gran parte degli hotel; El Korra Road, la zona di più recente costruzione, dove sono raccolti vari servizi per residenti e turisti.

È infine possibile sfruttare Hurghada come punto di partenza per visitare altri importanti centri del Mar Rosso, come Berenice e Marsa Alam. Berenice, sebbene accolga annualmente sempre più turisti, risulta ancora un’oasi felice. Analogamente, Marsa Alam, che ha cominciato ad essere più frequentata a seguito dell’inaugurazione di un aeroporto internazionale agli inizi del millennio, è apprezzata per la bellezza dei coralli e dei luoghi di immersione ancora incontaminati. Si consiglia, inoltre, agli appassionati di storia lo straordinario sito archeologico di Wadi Hammamat, a poco più di 200 chilometri dalla città, che reca iscrizioni e incisioni rupestri di enorme valore storico.

Informazioni utili

Il clima

Per scegliere il periodo più adatto per trascorrere le proprie vacanze al mare a Hurghada, è bene sapere che, nei mesi estivi, le temperature possono arrivare a toccare picchi di 42°C. Tuttavia, la brezza marina che soffia sulla costa mitiga la calura, rendendo piacevole il soggiorno. Inoltre, la presenza del deserto intensifica le escursioni termiche tra giorno e notte.

Organizzare il viaggio

Hurghada può essere raggiunta con il traghetto da Sharm El Sheikh, via terra lungo la strada da Luxor, o in aereo, atterrando all’Aeroporto internazionale di Hurgada (HRG), con voli charter dall’Europa o con i voli di linea della compagnia Egyptair da Il Cairo. Il mezzo di trasporto più sfruttato dagli abitanti del posto è il minibus, che percorre tratte predefinite. Sono diffusi anche i taxi ed è possibile il noleggio di auto o scooter. Per quanto riguarda la situazione sanitaria, le strutture di Hurgada e delle altre principali mete turistiche egiziane sono di buon livello, ma è sempre consigliabile stipulare, prima di partire, un’assicurazione che copra eventuali spese ed effettuare la vaccinazione antitifica.

Altre mete

L’Egitto è una terra di grande bellezza che ha molto da offrire, a partire dalle località balneari come Sharm El Sheikh, fino ad arrivare a città di rilievo storico e culturale come Alessandria. Sono da segnalare il Monastero di S. Caterina, edificato nel VI secolo ai piedi del Monte Sinai, la città di Dahab, la Cappella della Trinità, costruita agli inizi del Novecento in cima al Sinai, e la Grotta dove a Mosè furono consegnate le Tavole dei Dieci Comandamenti, la barriera corallina dell’isola di Tiran, il percorso nel Canyon Colorato.

Tipicità gastronomiche

Soggiornare a Hurghada vuol dire anche immergersi nella cultura egiziana, a partire dalla tavola. La cucina egiziana prevede, infatti, dei piatti tipici come le falafel (delle polpette a base di fave), la tahina (salsa di sesamo), la babaganugh (purea di melanzane), la pita e la basbussa (torta caratteristica egiziana a base di miele). Per chi volesse portare un pezzo di Egitto con sé a casa, infine, è possibile l’acquisto di prodotti tipici come scarabei, tappeti o oggetti in alabastro e terracotta.


DEBUG INFO:

Market: it

Page generated: 15.12.2017 11:09:27

TrackingEnabled: True

CachingEnabled: True

Page id: 7366

ExpediaTracking s_exp.pageName: MEDIAL/vacanze-mare/egitto/hurghada