Loading...

Vacanze a Berenice

Vacanze a Berenice

Categoria struttura
Prezzo

In questo periodo dell’anno non ci sono offerte disponibili per questa destinazione. Si prega di selezionare un’altra destinazione o modificare le impostazioni del filtro.

Vedi tutte le altre offerte per Berenice

In questo periodo dell’anno non ci sono offerte disponibili per questa destinazione. Si prega di selezionare un’altra destinazione o modificare le impostazioni del filtro.

Vedi tutte le altre offerte per Berenice

Esplora le migliori offerte al mare di questo mese!

Le spiagge di Berenice

La località egiziana di Berenice è situata a una novantina di chilometri dal confine con il Sudan e ha rappresentato, nel corso dei secoli, un importante porto dell’Africa settentrionale. Oggi, invece, costituisce la meta ideale delle vacanze al mare in Egitto grazie alle sue spiagge bianche, alla sabbia fine e all’acqua limpida, ricca di coralli, murene e pesci variopinti come la cernia, il pesce farfalla, il pesce napoleone, il pesce pagliaccio e il pesce pappagallo. Si tratta di una destinazione tranquilla, ancora poco frequentata dal turismo di massa, circondata dalla vastità del deserto e affacciata sulla suggestiva Lahami Bay.

Berenice è particolarmente amata dagli amanti di windsurf e kitesurf perché situata in una posizione strategica. I punti di immersione sono complessivamente una cinquantina e sono illustrati nel dettaglio dallo staff internazionale di efficienti centri immersione. Questi ultimi organizzano, tra l’altro, lezioni di biologia marina e visite guidate alle tante aree che arricchiscono Berenice con esemplari di fauna e flora marina. Tra i punti di immersione più gettonati dell’area è possibile ricordare Ras Banas, che fa parte di uno dei promontori più estesi del Mar Rosso, e Fury Shoal, i cui coralli, disposti a ferro di cavallo, si presentano in sistemi di diversa dimensione.

Chi soggiorna a Berenice può anche recarsi presso il Daedalus Reef che, per via della sua posizione, non è un punto molto frequentato, ma preserva una barriera corallina ancora intatta e incontaminata. La profondità dell’acqua, che varia da 5 a quasi 50 metri, è l’ideale per immersioni di diverso livello di difficoltà, ma c’è da fare attenzione alle forti correnti a cui l’area è soggetta. Naturalmente i coralli possono essere ammirati anche dalla riva, senza bisogno di immergersi: l’importante è indossare le apposite scarpe per non ferirsi mentre si passeggia sul fondale corallino. Sono degni di nota anche i coralli neri di St. John’s Reef e la grotta omonima. Invece, in prossimità di Marsa Alam, a meno di due ore di tragitto, si trova la laguna di Elphinstone, la destinazione di tutti gli appassionati di wall diving, per via di una barriera lunga quasi 300 metri e pareti profonde oltre i 100. Qui le forti correnti creano, tra l’altro, le condizioni ideali per praticare il drift diving.

Attrazioni

Trascorrere le vacanze a Berenice significa immergersi nella bellezza dei suoi lidi, ma anche apprezzare i tanti scorci suggestivi di un Mar Rosso ancora incontaminato, senza le tante costruzioni in cemento che caratterizzano ormai altre località più commerciali, come la celebre Sharm El Sheikh. Il paesaggio selvaggio di Berenice si rivela innanzitutto nelle dune di Gebel Elma e nell’area protetta di Wadi Gimal, dove scorrazzano in libertà dromedari, cammelli e gazzelle. Dopo aver trascorso giornate distesi al sole o aver praticato sport acquatici, Berenice offre la possibilità di effettuare gite ed escursioni nell’entroterra.

Tanto per cominciare, si possono fare giri guidati nel deserto o inoltrarsi nella savana. È anche possibile partecipare a battute di birdwatching, che consentono di prendere familiarità con gli uccelli del posto e apprezzarne i tratti singolari. Merita una tappa anche il sito archeologico di Sikeit, a pochi chilometri da Berenice, mentre chi ha la possibilità di fare lunghi spostamenti verso l’interno non può non visitare l’area di Wadi Hammamat, situata tra Qena e Quseir, a quasi 380 km da Berenice: qui sono state rinvenute antiche raffigurazioni di barche egiziane e iscrizioni rupestri incise alle pareti, che gli studiosi fanno risalire a circa sei millenni fa. Wadi Hammamat deve inoltre la sua fama alla scoperta della pietra di Bekheny, una roccia ritenuta sacra e dunque sfruttata per la costruzione di statue e sarcofagi sin dai regni dei primi faraoni egiziani. Dopo una passeggiata tra i resti di pozzi, fortezze e torri di guardia ci si può dirigere a nord della cittadina e accedere alla grande cava mineraria di Bir Umm Fawakhir: tale insediamento era dedicato in particolar modo all’estrazione dell’oro, che veniva poi trasportato lungo la Valle del Nilo per essere poi lavorato e raffinato.

Di notevole interesse è anche il tempio di Seti, situato ad Al Kana’is, una località sempre nel raggio dei 400 chilometri. Si tratta di un tempio scolpito nella roccia tra gli inizi del 1300 e la fine del 1200 a. C. Purtroppo la visita è consentita solo all’ingresso del tempio per prevenire che il resto della costruzione, decorata con raffigurazioni di Seti I in lotta contro i propri nemici, si deteriori al passaggio di troppi turisti. Sono accessibili al pubblico, invece, i tanti esempi di arte rupestre, che risalgono a più di 5000 anni fa e raffigurano gazzelle, ippopotami, divinità e scene di caccia. Infine, nell’entroterra, in direzione di Marsa Alam, sono situate delle importanti miniere di smeraldo, soprannominate “Miniere di Cleopatra”.

Informazioni utili

Il clima

Berenice è situata nella fascia climatica tra il Tropico del Cancro e l’Equatore e, di conseguenza, le temperature non calano generalmente al di sotto dei 15°C, ma possono arrivare a superare i 40°C in estate. La temperatura media annua è di 26°C, così come quella dell’acqua, che non scende mai sotto i 27°C. Il periodo ideale per trascorrere le proprie vacanze al mare a Berenice va, dunque, da fine febbraio agli inizi di giugno, dato che le temperature non sono eccessivamente alte e le spiagge non sono ancora troppo affollate. In alternativa, è consigliato il periodo autunnale, dato che le giornate si mantengono calde e serene, ma senza i disagi che arrecano le temperature esageratamente elevate dell’estate. Dato che Berenice si affaccia sul Mar Rosso, dove soffiano brezze continue, le alte temperature dei mesi più caldi sono, ad ogni modo, sopportabili. Inoltre, dal momento che Berenice è circondata dal deserto, vi è un’accentuata escursione termica tra giorno e notte.

Organizzare il viaggio

Una volta Berenice era raggiungibile solo attraverso le crociere organizzate sul Mar Rosso, ma oggi arrivare nella località egiziana è molto più agevole, visto che dista due ore di autobus dall’Aeroporto di Marsa Alam (RMF) e quattro ore dall’Aeroporto internazionale di Hurghada (HRG). In ogni caso, la scomodità dei mezzi le consente di preservare tutt’ora i tratti di un’oasi tranquilla. Le compagnie che, partendo da Roma Fiumincino e Milano Malpensa, effettuano scali a Marsa Alam sono Egyptair, Swiss, Turkish Airlines e Alitalia; sono disponibili, inoltre, alcuni voli charter a partire da altri aeroporti, come Torino, Bologna e Verona. Per quanto riguarda l'alloggio, Berenice dispone di due resort internazionali e di un ecolodge, che permettono ai turisti di trascorrere le proprie vacanze in strutture comode e attrezzate.

Altre mete

Altre mete di interesse sono, in ordine di distanza, Marsa Alam, Hurghada, Luxor, Il Cairo e Sharm El Sheikh.

Marsa Alam, sorta ai pressi del Tropico del Cancro, ha cominciato ad essere più frequentata con l’apertura di un aeroporto internazionale nel 2002. I turisti ne apprezzano soprattutto la bellezza dei coralli e dei luoghi di immersione ancora incontaminati.


DEBUG INFO:

Market: it

Page generated: 24.08.2017 07:05:28

TrackingEnabled: True

CachingEnabled: True

Page id: 7365

ExpediaTracking s_exp.pageName: MEDIAL/vacanze-mare/egitto/berenice