Loading...

Vacanze a Giordania

Vacanze a Giordania

Categoria struttura
Prezzo

In questo periodo dell’anno non ci sono offerte disponibili per questa destinazione. Si prega di selezionare un’altra destinazione o modificare le impostazioni del filtro.

Vedi tutte le altre offerte per Giordania

In questo periodo dell’anno non ci sono offerte disponibili per questa destinazione. Si prega di selezionare un’altra destinazione o modificare le impostazioni del filtro.

Vedi tutte le altre offerte per Giordania

Esplora le migliori offerte al mare di questo mese!

La Giordania

Introduzione

Situato nella parte sud-occidentale dell'Asia, il Regno Hascemita di Giordania si estende su una superficie di circa 90.000 chilometri nella regione medio-orientale, a confine con Israele, Siria, Iraq e Arabia Saudita. Il suo territorio si trova proprio al centro della cosiddetta Mezzaluna Fertile, dove nacquero e si svilupparono le prime grandi civiltà della storia: Sumeri, Assiri, Fenici, Egizi e Babilonesi sfruttarono ampiamente le risorse della Valle del Giordano che, collocato lungo il confine con Israele, rappresenta il maggiore fiume del Paese. Con i fertili terreni della Valle contrastano, tuttavia, il deserto del Wadi Rum e l'altopiano della Transgiordania, dove sorgono le città principali e i più importanti siti archeologici.

A differenza di Israele e della Siria, la Giordania non si affaccia sul Mar Mediterraneo. Nonostante questo, è conosciuta nel mondo come una meta ideale per le vacanze al mare, grazie allo sbocco sul Mar Rosso presente nella parte meridionale del Paese. Inoltre, anche se tecnicamente non si tratta di un mare ma di un lago, nella parte nord-occidentale della regione si trova il Mar Morto, che rappresenta esso stesso una località balneare sui generis di enorme attrattiva.

Le spiagge di Aqaba

Le più belle spiagge sabbiose si trovano ad Aqaba, l'unica città che si affaccia sul mare. Il suo litorale costeggia il golfo omonimo per circa 27 km, offrendo molteplici spiagge bagnate dalle calde acque del Mar Rosso. I fondali marini del Golfo di Aqaba sono tra i più ricchi e affascinanti del mondo: qui si trovano centinaia di specie diverse di corallo e una ricca fauna di pesci variopinti, tartarughe e delfini. Proprio per questa ragione, lungo il tratto costiero a sud di Aqaba – presso South Beach e Tala Bay - si trovano moltissimi club dedicati allo snorkelling e allo scuba diving. Il Club Murjan, il Tala Bay Beach Club e il Royal Diving Club sono solo tre dei tanti centri dedicati alle immersioni subacquee. Per altri sport acquatici sono invece più adatte le spiagge vicino al centro città, come ad esempio Moevenpick Beach, Kempinski Beach o Aquamarina Beach, dove la barriera corallina è meno fiorente.

Per ciò che riguarda la suddivisione e l'accessibilità delle spiagge, alcuni tratti del litorale sono privati, in quanto controllati dai relativi alberghi sul mare; le spiagge pubbliche presenti nel resto della costa meridionale sono invece interamente gestite dal Parco Marino di Aqaba, creato per tutelare il delicato ecosistema della barriera corallina nel Golfo. L'unica spiaggia cittadina esclusa dall'area protetta del Parco è Al-Hafayer Beach, che tuttavia non rappresenta un aperto punto turistico ma rimane perlopiù frequentata dagli abitanti del luogo.

Le località del Mar Morto

Il Mar Morto. Posto esattamente sul confine con Israele, il Mar Morto occupa il secondo tratto della Rift Valley, la fossa tettonica che più a nord forma la Valle del Giordano e il Lago di Galilea. Con i suoi 400 metri al di sotto del livello del mare, il Mar Morto costituisce le più profonda depressione del Pianeta a noi accessibile. Si tratta di un bacino idrico privo di emissari e, di conseguenza, le acque portate dal Giordano e da altri affluenti subiscono una graduale evaporazione che porta al deposito di una grande quantità di sali minerali: la salinità dell'acqua del Mar Morto è infatti di dieci volte superiore alla normale acqua marina.

Principalmente da questa caratteristica derivano le proprietà curative delle acque e dei fanghi di questo bacino, conosciute e sfruttate sin dagli antichi Romani. Non a caso molte cliniche, Spa e alberghi nella zona attualmente utilizzano i prodotti del lago, diventando essi stessi punti turistici di grande importanza. Il Mar Morto è raggiungibile facilmente sia da Aqaba, sia dalla capitale Amman e la spiaggia Amman Beach, perfettamente attrezzata e sorvegliata, è il luogo ideale per trascorrere una giornata in totale relax: l'ingresso è a pagamento ma ne vale la pena.

Le sorgenti di Hammamat Zarqa Ma'in. La ricerca di benessere – oltre che il bisogno di vere e proprie terapie curative - è ciò che spinge molti turisti a scegliere le vacanze in Giordania. Non è solo il Mar Morto ad attrarre visitatori, ma anche le calde sorgenti termali di Hammamat Zarqa Ma'in, che affiorano a circa 260 metri al di sotto del livello del mare, sulle colline circostanti il grande bacino lacustre. L'acqua termale, ricca di sali minerali benefici, sgorga in spumose cascate a una temperatura di 45-60 °C, per poi raccogliersi in ampie vasche dove è possibile immergersi e rilassarsi.

Canyon del Wadi Mujib. La Riserva naturale del Mujib si estende su un'area di oltre 200 chilometri quadrati nella zona montuosa a est del mar Morto, dove si trovano impressionanti canyon scavati nelle pareti rocciose. L'ecosistema presente in questa regione è unico: a montagne e gole profonde si alternano tratti desertici e torrenti sorgivi, e la consistente variazione di altitudine (si passa infatti da 410 metri sotto il livello del mare a 900 metri al di sopra) ha permesso lo sviluppo di un'enorme biodiversità, sia per quanto riguarda la flora, sia per quanto riguarda la fauna. Le escursioni nella Riserva si fanno a piedi – è necessario attraversare anche rapide e cascate - ma sempre con una guida locale, seguendo percorsi differenziati per durata e difficoltà del cammino.

Clima e Mobilità

Il clima

Il territorio giordano è molto eterogeneo e, a seconda delle zone, cambiano anche le caratteristiche del clima. Nella regione desertica del Wadi Rum e di tutta l'area sud-orientale del Paese, il clima è arido e secco, con scarse precipitazioni e temperature che a luglio e agosto possono superare i 40°C. Per i viaggiatori che scelgono di fare un'escursione nel deserto, è opportuno considerare anche la forte escursione termica giornaliera: in queste zone infatti, la differenza di temperatura tra il giorno e la notte può essere anche di 30°C.

La regione del Mar Morto, distinta per la sua altitudine estremamente bassa, è caratterizzata da un clima piuttosto secco e molto soleggiato; le precipitazioni non sono frequenti ma, quando si verificano, possono essere violente e provocare alluvioni. Le temperature massime estive sono generalmente alte (tra i 33 e i 39°C) e si fanno più miti durante l'inverno (intorno ai 20-24°C). Per quanto riguarda la parte nord-occidentale del Paese, il clima è più mediterraneo, con estati calde e inverni freddi e umidi: tra novembre e marzo le precipitazioni sono abbastanza frequenti e, soprattutto ad Amman, possono verificarsi anche rovesci nevosi.

Chi soggiorna ad Aqaba, la meta più frequentata per le vacanze al mare in Giordania, troverà invece un clima semi-arido, caratterizzato da estati calde e secche e da inverni miti; le acque del Golfo registrano una temperatura costante intorno ai 23°C, rendendo Aqaba una località balneare perfetta durante tutto l'anno, o quasi: i mesi di luglio e agosto possono infatti rivelarsi estremamente torridi.

Organizzare il viaggio

Partendo dall'Europa, il modo più rapido e sicuro per raggiungere la Giordania è viaggiare in aereo. Il Paese dispone di due aeroporti principali: il King Hussein Internationall Airport, situato nei pressi di Aqaba, e il Queen Alia International Airport, collocato a circa 32 km da Amman. Lo scalo maggiore rimane tuttavia quello della capitale, ottimamente collegato con tutti i principali aeroporti del mondo e servito da un ampio numero di compagnie aeree. Dall'Italia è possibile raggiungere Amman da tutti i principali aeroporti, viaggiando con compagnie quali EgyptAir, Saudi Arabian Airlines e Turkish Airlines, che generalmente prevedono almeno uno scalo intermedio nelle loro tratte. La Royal Jordanian, compagnia di bandiera giordana, effettua anche dei voli diretti non-stop dall'Italia, che permettono di arrivare a destinazione in poco più di tre ore.


DEBUG INFO:

Market: it

Page generated: 18.10.2017 11:10:33

TrackingEnabled: True

CachingEnabled: True

Page id: 7364

ExpediaTracking s_exp.pageName: MEDIAL/vacanze-mare/asia/giordania